Georgia, la Russia ferma il massacro: "L'aggressore è stato punito"

Georgia, la Russia ferma il massacro: "L'aggressore è stato punito"

Georgia, la Russia ferma il massacro: "L'aggressore è stato punito"

Il presidente russo Dmitry Medvedev ha dichiarato la fine delle operazioni militari russe in Georgia, lo ha anticipato l'agenzia di stampa Interfax, nonostante durante tutta la mattina si siano verificati bombardamenti e attacchi delle milizie russe nella città georgiana di Gori e nei dintorni; anche nella capitale Tblisi è stata avvertita una fortissima esplosione che ha gettato nel panico i suoi abitanti. "L'aggressore georgiano è stato punito", ha detto Medvedev.

  

Ucciso giornalista olandese. Un cameramen olandese e' stato ucciso oggi in Georgia, secondo quanto riporta l'agenzia stampa olandese Anp citando fonti dei media stranieri. Dall'Olanda non e' ancora giunta una conferma.

  

100mila sfollati. Hanno raggiunto la cifra tonda di 100mila gli sfollati causati dal conflitto tra Georgia e Russia nelle repubbliche separatiste filo-russe di Ossezia del Sud e Abkhazia. Lo riferisce da Ginevra l'Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr).

  

Mosca: "Non ci fidiamo di Saakashvil". Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha negato oggi di voler rovesciare il governo del presidente georgiano Mikhail Saakashvil. "Non e' nostra tradizione rovesciare alcuno o metterlo sul trono", ha detto Lavrov in una conferenza stampa a Mosca assieme al collega finalndese Alexander Stubb, presidente di turno dell'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (Osce). Tuttavia Lavrov ha detto di "non aver fiducia" nell'attuale leadership georgiana, aggiungendo di non poter accettare nessuna proposta di pace dell'Ue e l'Osce se questa comprendera' la presenza di peacekeepers georgiani.

 

Abkhazia, presidente rivendica valle di Kodori. Il 'presidente' dell'Abkhazia, Sergei Bagapsh, assicura che le sue milizie hanno conquistato il controllo della maggior parte della valle del Kodori, fino a pochi giorni fa enclave di Tbilisi nella repubblica separatista. Sono cadute le cittadine di Ashara e Tchalta e le milizie continuano la loro avanzata. ''L'esercito abkhazo continua a procedere con successo verso il confine con la Georgia'', ha dichiarato il filo russo Bagapsh, citato dall'Agenzia di stampa Interfax.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -