Georgia, Scheffer: ''Con la Russia rapporti destinati a cambiare''

Georgia, Scheffer: ''Con la Russia rapporti destinati a cambiare''

Georgia, Scheffer: ''Con la Russia rapporti destinati a cambiare''

La Russia ha cominciato il ritiro delle sue truppe dalla Georgia.  E' quanto ha assicurato l'ambasciatore russo alla Nato alla vigilia del vertice straordinario dell'Alleanza atlantica convocato a Bruxelles. Dura la presa di posizione del segretario generale della Nato, Jaap De Hoop Scheffer che, citando una frase contenuta nel documento finale del consiglio straordinario dei ministri, ha annunciato: "Con la Russia non può più essere "business as usual''"

  

Scheffer: "Con la Russia le cose sono destinate a cambiare". - Nelle attuali circostanze, qualcosa è destinato a cambiare nelle relazioni tra la Nato e la Russia. A dichiararlo - sottolineando che non vi sono segnali di un ritiro russo dalla Georgia ed invitando Mosca a rispettare ai sei punti del piano di pace sottoscritto dalle parti attraverso la mediazione europea - è stato il segretario generale dell'Alleanza Atlantica Jaap de Hoop Scheffer durante la conferenza stampa che ha tenuto a Bruxelles. Rispondendo alle domande dei giornalisti, Scheffer ha quindi ribadito che "la Georgia un giorno entrera' a far parte della Nato".

 

Frattini: "Consiglio Nato-Russia non sarà soppresso". Il Consiglio Nato-Russia (Nrc) non sara' cancellato ma rimarra' operativo, anche se nessuna riunione sara' convocata prima del ritiro delle truppe di Mosca dalla Georgia. Lo ha riferito il ministro degli Esteri, Franco Frattini, al termine della riunione straordinaria dei ministri della Nato a Bruxelles. Frattini ha anche aggiunto che quella che si è svolta martedì tra i 26 Paesi membri della Nato a Bruxelles "e' stata una discussione politica seria, importante, con una posizione americana molto netta e una posizione dei partner europei che hanno all'unisono detto: il quadro da cui si parte sono i 6 punti dell'accordo promosso dal Presidente Sarkozy".  Inoltre ha riferito che i ministri degli Esteri della Nato sono concordi "sulla necessita' di una risoluzione del Consiglio di Sicurezza" dell'Onu, in merito alla crisi tra Georgia e Russia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -