Gheddafi incita i suoi: "Libia a ferro e fuoco, non siamo donne"

Gheddafi incita i suoi: "Libia a ferro e fuoco, non siamo donne"

Gheddafi incita i suoi: "Libia a ferro e fuoco, non siamo donne"

Sembrano le ultime cartucce quelle che sta sparando il colonnello Gheddafi per tentare di non far scendere il morale ai suoi fedelissimi che stanno combattendo da mesi contro i ribelli che l'hanno fatto cadere. In un messaggio audio trasmesso da "Al Arabya" si rivolge alle tribù libiche, ordinando loro di mettere "la Libia a ferro e fuoco".

 

Il rais ha poi alluso all'ipotesi che di lui non si senta più parlare per un po', visto che ha detto: "ontinuate a combattere anche se non sentite la mia voce. Non ci arrenderemo mai, non siamo donne".

 

Tuttavia è ancora mistero profondo sul luogo in cui si possa trovare l'ormai ex leader libico: c'è chi dice a Sirte, sua città natale, chi invece a Bani Walid, a sudest di Tripoli. Gli alleati hanno bombardato ripetutamente le due località. Il vertice di Parigi, nel frattempo, ha fatto sapere ai lealisti di Gheddafi che la guerra continuerà e l'impegno della Nato non cesserà finche la popolazione civile continuerà ad essere minacciata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -