Giornalista pestato a sangue in Russia, seguiva le manifestazioni dell'opposizione

Giornalista pestato a sangue in Russia, seguiva le manifestazioni dell'opposizione

Barbara aggressione ad un giornalista russo che aveva seguito per il suo giornale, il periodico Kommersant, alcune manifestazioni dell'opposizione al governo. Oleg Kashin, 30enne, è stato aggredito in modo clamorosamente violento da due persone che lo hanno atteso davanti alla sua abitazione. Un pestaggio terrificante, di cui è stata data notizia dal direttore della rivista, che ha immediatamente connesso l'episodio con l'attività professionale svolta dal giornalista.

 

Il 30enne è stato portato in gravi condizioni in ospedale, dove gli è stata riscontrata la rotture delle gambe, la mandibola fratturata, il cranio danneggiato. Il presidente russo Medvedev ha disposto "un controllo speciale sull'inchiesta".

 

Nel frattempo è stato diffuso un video che mostra la barbara aggressione subita dal giornalista.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -