Giustizia, Grasso: ''Difficile dialogare con chi ci insulta''

Giustizia, Grasso: ''Difficile dialogare con chi ci insulta''

Giustizia, Grasso: ''Difficile dialogare con chi ci insulta''

ROMA - "Come dialogare con chi 'ci prende a schiaffi', con chi chiama i magistrati matti, cancro, golpisti?". Il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso si rivolge così al Guardasigilli Angelino Alfano, parlando di riforma della giustizia, al convegno "Giovanni e Paolo, due italiani" a Palermo dove si ricorda la strage di Capaci di 19 anni fa. Grasso ha sottolineato di contestare la riforma della Giustizia dal titolo: "è il rapporto tra magistratura e politica", ha sottolineato.

 

"Nel senso che la riforma che attendevano i cittadini è qualcosa di diverso, la possibilità di celebrare rapidamente un processo, eliminando regole e orpelli che ne rallentano lo svolgimento", ha affermato il procuratore nazionale antimafia. "Il Governo lavora e lavorerà sempre per garantire e preservare l'autonomia della magistratura - ha replicato Alfano -. Ma come chiedeva proprio Falcone stiamo lavorando per conseguire la tanto attesa separazione delle carriere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -