Giustizia, monito di Napolitano: "Serve una riforma condivisa"

Giustizia, monito di Napolitano: "Serve una riforma condivisa"

Giustizia, monito di Napolitano: "Serve una riforma condivisa"

Monito del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che fa un appello alle forze politiche affinchè si possa compiere al più presto una riforma dell'ordinamento giudiziario. Una riforma che deve trovare una sponda anche nei presidenti di Camera e Senato perché possa avvenire in modo bipartisan, promuovendo un clima di concordia che consenta di aggredire anche altri temi urgenti, come quelli del federalismo e della crisi economica, su cui servono misure urgenti

 

Preoccupato dal malessere sociale. "E' divenuto dominante, anche per l'Italia, il tema del come porre in qualche modo riparo all'esplodere di una crisi finanziaria globale di eccezionale portata e gravita'". Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo ricorda, intervenendo al Quirinale alla cerimonia per il tradizionale scambio di auguri di Natale e Capodanno, a tutte le massime autorita' istituzionali e politiche, con l'unica assenza, per motivi di salute, del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Il Capo dello Stato invita a "prepararsi a fronteggiarne le inevitabili ricadute economiche e sociali, puntando su una nuova e coraggiosa visione dei problemi del nostro sviluppo e di un comune futuro mondiale".

  

Problemi di equilibrio tra politica e magistratura. "Si pongono con urgenza problemi di equilibrio istituzionale nei rapporti tra politica e magistratura", ha aggiunto Napolitano, rilevando anche la necessita' che "le esigenze di misure di riforma siano volte a scongiurare eccessi di discrezionalita', rischi di arbitrio e conflitti interni alla magistratura nell'esercizio della funzione giudiziaria, a cominciare dalla funzione inquirente e requirente".

 

"No al protezionismo". "Le attuali difficolta' devono spingerci a un forte e coerente impegno, per creare le condizioni di un nuovo sviluppo del processo di integrazione europea in senso politico", ha proseguito.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La necessita' storica di tale processo -osserva- esce piu' che mai confermata dall'attuale crisi mondiale ed e' ora meglio compresa e riconosciuta dai cittadini".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -