Giustizia, monito di Napolitano: ''Pericolose esasperazioni''

Giustizia, monito di Napolitano: ''Pericolose esasperazioni''

Giustizia, monito di Napolitano: ''Pericolose esasperazioni''

ROMA - Un "richiamo al senso della misura e della responsabilità da parte di tutti". E' quanto ha scritto, in una lettera al vicepresidente del Csm Michele Vietti, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, riferendosi alle questioni della giustizia. Per Napolitano, "si sta toccando il limite oltre il quale possono insorgere le più pericolose esasperazioni e degenerazioni". Il capo dello Stato ha parlato anche dei manifesti di Milano in cui i pm sono paragonati alle Br.

 

Quindi ha annunciato che il 9 maggio, giorno della memoria delle vittime del terrorismo, sarà dedicato ai tanti magistrati caduti sotto i colpi dei brigatisti rossi e neri, "una risposta all'ignobile provocazione del manifesto affisso nei giorni scorsi a Milano con la sigla di una cosiddetta 'Associazione dalla parte della democrazia', per dichiarata iniziativa di un candidato alle imminenti elezioni comunali nel capoluogo lombardo".

 

Per Napolitano quel manifesto "rappresenta, infatti, innanzitutto una intollerabile offesa alla memoria di tutte le vittime delle BR, magistrati e non".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Per fortuna "viene fuori", anche, a volte, il Presidente della Repubblica.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -