Governo battuto, alla Camera il primo scivolone

Governo battuto, alla Camera il primo scivolone

Governo battuto, alla Camera il primo scivolone

Primo scivolone della maggioranza di centrodestra in parlamento. Il Governo e' stato battuto alla Camera su un suo emendamento al decreto legge in materia di assolvimento di obblighi comunitari, che contiene, fra l'altro, la norma sulle frequenze tv contestata dall'opposizione per il cosiddetto "Salva Rete-4". L'emendamento respinto riguardava 'norme a tutela della fauna selvatica' ed e' stato bocciato per due voti: 240 no contro 238 si'. Tre deputati si sono astenuti.

 

Di Pietro: non sarà vita facile per la maggioranza. ''La maggioranza non sa quel che vota. E, quindi, non sa nemmeno che cosa deve votare''. Antonio Di Pietro non usa mezzi termini per criticare il governo battuto alla Camera su un suo emendamento al decreto legge in materia di assolvimento di obblighi comunitari nella sua prima votazione in Parlamento.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Governo rivede emendamento su "Salva-Rete4". Il governo riformulera' l'emendamento cosidetto 'salva-Rete4'. Lo ha annunciato il ministro dei Rapporti con il Parlamento, Elio Vito, spiegando che la proposta di modifica dell'emendamento, fortemente contestato dall'opposizione, verra' avanzata in sede di comitato dei nove dal sottosegretario Paolo Romani.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -