Governo, Berlusconi: ''Berlusconi: "Fli sia leale e costruttiva"

Governo, Berlusconi: ''Berlusconi: "Fli sia leale e costruttiva"

Governo, Berlusconi: ''Berlusconi: "Fli sia leale e costruttiva"

ROMA - Silvio Berlusconi è tornato nel pomeriggio nell'Aula del Senato. Il premier ha evidenziato che "tutti confermano il sostegno concreto al governo. Tutti, anche chi ha fatto una scelta per me dolorosa di separazione" come il gruppo di Futuro e Libertà la cui azione parlamentare sarà portata avanti all'insegna dello spirito "costruttivo e leale di sempre". Quindi ha evidenziato l'importanza dell'Italia in politica estera, rispondendo alle critiche del senatore Luigi Zanda.

 

"Secondo lui l'Italia non sarebbe tra i protagonisti della politica estera, sarebbe un paesucolo: si sbaglia di grosso". Il premier ha rivendicato "risultati straordinari". "Ho convinto il Presidente Usa a intervenire dopo il crac di Lehman Brothers. Caro Zanda, chieda a Putin e Sarkozy come la Russia rinunciò ad attaccare Tbilisi...E, prima che arrivasse a l'Aquila per il G8, dissi a Obama: non venire se non firmi il trattato sulla riduzione degli arsenali atomici con Putin. Due giorni primna del vertice Obama firmò il trattato e arrivò in Italia sollevandolo con le mani".

 

"Quanto a Gheddafi - ha proseguito il presidente del Consiglio - non c'è nessun inginocchiamento da parte nostra". "Adesso l'Italia è la prima partner commerciale della Libia. Una Libia che ci privilegia in tutti i lavori pubblici, che ci fornisce gas e petrolio per i prossimi 40 anni, e che ha la 'Festa dell'amicizia', perché ho avuto il coraggio di chiedere perdono per la colonizzazione di chi ci ha preceduto. Abbiamo risolto la questione coloniale e non c'è nessun inginocchiamento da parte nostra, ma un rapporto di amicizia tra due leader".

 

Berlusconi ha trattato anche il problema dello smaltimento dei rifiuti a Napoli, affermando che "è risolto definitivamente" e che i problemi di questi giorni "riguardano la raccolta", la cui responsabilità "ha un nome e un cognome: Rosa Russo Iervolino". E sulla scuola, il premier ha dichiarato che la questione dei tagli "è l'ennesima bugia". "Avete trasformato la scuola - ha affermato rivolgendosi agli esponenti dell'opposizione - in un enorme ammortizzatore sociale, assumendo 200 mila precari senza curarvi della qualità degli insegnanti e dell'insegnamento".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -