Governo, Bossi avverte: ''Non si può più sbagliare o si vota''

Governo, Bossi avverte: ''Non si può più sbagliare o si vota''

Governo, Bossi avverte: ''Non si può più sbagliare o si vota''

ROMA - "Ora non si può più sbagliare o si va al voto". Così il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, conversando con i giornalisti a Palazzo Madama. "L'hanno capito tutti, anche i finiani. Il governo o saltava adesso o non saltava più". In precedenza il ministro dell'Interno Roberto Maroni aveva detto che le elezioni ci sarebbero state a marzo: "Adesso andiamo avanti pensando alle cose che deve fare il governo - ha detto Bossi -. Maroni è una persona saggia".

 

Il Senatur non nasconde quanto siano indispensabili finiani: "A fare i numeri mi pare di sì, ma loro temono le elezioni". A chi gli chiede se abbia sentito il premier, Bossi ha detto di sì, limitandosi a scherzare: "Gli ho detto che andiamo al mare".

 

Il governatore del Veneto Luca Zaia, ex ministro del governo Berlusconi, vede nel voto sulla mozione di sfiducia al ministro Bossi per le sue affermazioni su Roma presentata alla Camera dalle opposizione il banco di prova sulla tenuta della maggioranza di governo, uscita dal voto di fiducia di Montecitorio.

 

"Il banco di prova sarà subito il primo provvedimento nella speranza che le nostre previsioni di un'agonia trascinata nel tempo non si avverino. La Lega non starà lì ad annacquare o annientare le sue proposte per il federalismo", ha detto Zaia

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -