Governo, Fini: "Fedeli solo al programma"

Governo, Fini: "Fedeli solo al programma"

Governo, Fini: "Fedeli solo al programma"

ROMA - La riforma della giustizia non deve "penalizzare la magistratura". E' quanto ha affermato il presidente della Camera, Gianfranco Fini. "Non vuol dire che tutti i magistrati sono eccellenti servitori dello Stato - ha premesso -. Ce ne sono alcuni che, come in altre categorie, hanno dei difetti. Ma non si può e non si deve in alcun modo pensare di dar vita a una riforma della giustizia che parta dal principio che si deve punire o penalizzare la magistratura italiana".

Fini ha anche lanciato un monito al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sulle prospettive dell'esecutivo e della maggioranza. "Siamo fedeli al patto sottoscritto con gli elettori quando abbiamo vinto le elezioni con il Pdl, ma a condizione però che il programma venga scritto e declinato in tutte le sue parti e non venga invece dimenticato o tradito in alcune di esse".

 

"Nei prossimi mesi - ha continuato in un intervento telefonico ad un convegno della sua area in corso a Salerno, alla presenza del capogruppo di Fli alla Camera Italo Bocchino - gli italiani verificheranno se la politica è fatta di personalismi, polemiche, dossier che avvelenano il vivere civile o risponderà alle esigenze degli elettori".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -