Governo, Fini: ''Berlusconi si dimetta prima del 14''

Governo, Fini: ''Berlusconi si dimetta prima del 14''

Governo, Fini: ''Berlusconi si dimetta prima del 14''

ROMA - Gianfranco Fini esce allo scoperto: "La fiducia non c'è. Mi auguro che non si arrivi al 14". Queste le parole del presidente della Camera al termine del vertice a Montecitorio con i leader di Udc e Api Pier Ferdinando Casini e Francesco Rutelli, ai quali si sono aggiunti successivamente anche Raffaele Lombardo (Mpa) e Italo Tanoni (Libdem). Fini, escludendo il ricorso alle urne, ha evidenziato che la mozione di sfiducia "non è un atto irresponsabile".

 

Fini ha altresì aggiunto che in caso di elezioni "Berlusconi non vince". "Siamo a quota 317, sommando le firme della nuova mozione di sfiducia, alla mozione già presentata da Pd e Idv", ha affermato il capogruppo Fli, Italo Bocchino. "Escludo che Berlusconi possa dimettersi prima del 14", ha evidenziato il ministro della Difesa e capogruppo del Pdl, Ignazio La Russa. "Il 14 sarà il momento della verità contro i giochi di palazzo", ha aggiunto.

 

Cauto il ministro dell'Interno, Roberto Maroni: "Vedremo il 14 dicembre. Lasciamo un po' di 'suspense'. Sul tabellone elettronico ho visto tanti puntini verdi, una nuova grande maggioranza", ha affermato il titolare del Viminale, ai pochi voti contrari al dl sicurezza che ha ottenuto i voti di gran parte delle opposizione e l'astensione del Pd.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -