Governo, Maroni: ''C'è confusione, verifica tra tre settimane''

Governo, Maroni: ''C'è confusione, verifica tra tre settimane''

Governo, Maroni: ''C'è confusione, verifica tra tre settimane''

ROMA - "Se non ci sarà la conferma che la maggioranza esiste, occorre andare subito al voto". Lo ha affermato il titolare del Viminale Roberto Maroni, intervenendo lunedì a 'Mattino 5'. Il ministro ha evidenziato come all'interno della maggioranza ci sia "molta confusione" e che "c'è bisogno di chiarezza". "Voglio capire - ha aggiunto - se le proposte che il governo farà a seguito dell'intervento di Berlusconi sui cinque punti sono condivise da chi ha votato la fiducia".

 

Per il ministro dell'Interno la "verifica è da fare subito" e "non tra sei-sette mesi". Maroni ha parlato di tre settimane perchè ci saranno "una serie di scadenze importanti, in cui si potrà verificare la tenuta della maggioranza, come ad esempio il rinnovo delle presidenze delle commissioni parlamentari. E' interesse di tutti gli italiani capire se hanno un governo che può governare oppure se è meglio tornare a dare loro la parola per vedere da chi devono essere governati".

 

Tra le ipotesi plausibili c'è quella di marzo: "E' una data plausibile - ha ammesso -, se non ci sarà la maggioranza e le Camere verranno sciolte". Ma il premier Silvio Berlusconi e il leader della Lega Umberto Bossi starebbero pensando al ricorso alle urne già a fine gennaio-inizio febbraio. "Devono mandarci al voto i finiani - ha ragionato il Cavaliere - non possiamo caricarcene noi la responsabilità". "Non possiamo stare al gioco dei finiani", ha insistito Bossi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -