Governo, ultimatum del Berlusconi: "Basta attacchi o saranno dolori"

Governo, ultimatum del Berlusconi: "Basta attacchi o saranno dolori"

Governo, ultimatum del Berlusconi: "Basta attacchi o saranno dolori"

Silvio Berlusconi torna ad alzare la voce sulla crisi che sta attraversando in modo profondo la sua maggioranza e il suo governo. O si ritrova l'unità o sarà costretto a compiere "scelte dolorose e definitive". Condizione indispensabile affinchè ciò non avvenga è che si rafforzi "questo spirito costruttivo contenuto nelle dichiarazioni di alcuni senatori del centrodestra, che accolgo con grande soddisfazione e disponibilità". Contestualmente deve finire il "frastuono delle irresponsabili e a volte farneticanti parole pronunciate da taluni contro il Governo e contro la propria stessa maggioranza".

 

Berlusconi fa notare che "il riconoscere che il mandato elettorale ricevuto e il programma di governo votato da milioni di italiani sono da rispettare come assoluto valore etico, rappresenta l'unico atteggiamento responsabile e costruttivo che si aspettano i nostri elettori".

 

Per il Cavaliere gli elettori di Pdl e Lega Nord "che ci hanno sostenuto e consentito di vincere tutte le competizioni elettorali dal 2008 a oggi, comprese le recenti elezioni regionali, non potrebbero comprendere come alcuni possano dividersi per giochi di palazzo della vecchia politica ed esclusivamente per un tornaconto di parte".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -