Grecia, affondamento crociera. Critiche a Kefaloyannis

Grecia, affondamento crociera. Critiche a Kefaloyannis

ATENE - E' allarme inquinamento dopo l'affondamento della nave crociera ''Sea Diamond'' avvenuto venerdì nell'isola greca di Santorini. Secondo il sindaco della località turistia sono state riversate in mare circa 50 tonnellate di carburante.Secondo le autorità greche, l’affondamento sarebbe stato causato anche da un errore umano.

La notizia l’ha resa nota il ministro per la Marina Mercantile Manolis Kefaloyannis, che ha confermato che le principali preoccupazioni sono rivolte alla tutela e sul ritrovamento dei due turisti francesi ancora dispersi, Jean-Christophe Allaindi 45 anni e la figlia Maud di 16

La nave, della compagnia Louis Cruise Lines, con a bordo 1.155 passeggeri, molti dei quali di nazionalità straniera, era partita lunedì scorso dal Pireo per una crociera di 5 giorni nell'Egeo.

Intanto Kefaloyannis è stato criticato dopo aver elogiato la macchina organizzativa dei soccorso, affermando che tutti i passeggeri erano stati ritratti in salvo. Dopo due giorni vi è stata l'ammissione della scomparsa dei due turisti francesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -