Guantanamo, la Corte Suprema riconosce i diritti dei detenuti

Guantanamo, la Corte Suprema riconosce i diritti dei detenuti

Guantanamo, la Corte Suprema riconosce i diritti dei detenuti

Clamorosa sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti, che ha stabilito che i prigionieri di Guantanamo possono far ricorso nei tribunali federali contro la loro detenzione. La decisione è stata raggiunta con cinque voti favorevoli e quattro contrari.

 

Per l'Amministrazione-Bush si tratta della terza sconfitta da quando ha istituito tutto l'apparato giudiziario contro i presunti terroristi ritenuti responsabili dell'attentato contro le torri gemelle di New York dell'11 settembre 2001.

 

Ora questa decisione potrebbe ripercuotersi sui processi in programma, tra cui quello nei confronti responsabili degli attacchi a New York e Washington dell'11 settembre, ma anche sul futuro dei circa 270 detenuti ancora presenti nella base di Guantanamo.

 

La decisione della Corte Suprema incontra il favore anche dei due candidati alla successione di George W. Bush alla Casa Bianca, il repubblicano John McCain e il democratico Barack Obama.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -