Hiroshima ricorda 65 anni dopo. Per la prima volta c'è anche l'America

Hiroshima ricorda 65 anni dopo. Per la prima volta c'è anche l'America

Hiroshima ricorda 65 anni dopo. Per la prima volta c'è anche l'America

Per la prima volta hanno partecipato anche gli americani. Erano in 55mila a Tokyo, ricordare l'anniversario del lancio della bomba atomica sulla città giapponese di Hiroshima, 65 anni dopo. Un minuto di silenzio, alle 8,15 (1,15 italiana), al quale per la prima volta hanno partecipato l'ambasciatore Usa in Giappone John Roos e il segretario dell'Onu Ban Ki-moon, accanto al sindaco di Hiroshima, Tadatoshi Akiba. In questa occasione è arrivato l'appello per l'abolizione totale delle armi nucleari.

 

Record anche nel numero di paesi che hanno partecipato alla commemorazione, 74 quest'anno,tra cui anche la prima presenza in assoluto da parte di rappresentanti delle potenze atomiche Francia e Gran Bretagna.

 

"Siamo tutti insieme in un viaggio da Ground Zero a Global Zero, ovvero un mondo libero dalle armi di distruzione di massa - ha dichiarato Ban Ki-moon. È l'unica via percorribile verso un mondo più sicuro. Finché esisteranno gli armamenti atomici saremo costretti a vivere sotto un'ombra nucleare".

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -