I lefebvriani tirano dritto, ordinati 8 nuovi sacerdoti

I lefebvriani tirano dritto, ordinati 8 nuovi sacerdoti

CITTA' DEL VATICANO - I lefebvriani tirano dritto. Si sono svolte lunedì mattina in Svizzera, nel seminario di Econe, sede principale della Fraternità di San Pio X, le nuove ordinazioni di 8 sacerdoti appartenenti al gruppo ultratradizionalista dei lefebvriani. A presiederle lo stesso mons. Bernard Fellay, superiore generale della Fraternità. La cerimonia fa seguito a quelle già avvenute negli Stati Uniti e in Germania; in tutto, nello scorcio finale di giugno, la Fraternità sacerdotale di San Pio X ha acquisito 27 nuovi preti.

 

Un bel colpo e una buona dimostrazione di forza e vitalità proprio alla vigilia dell'inizio dei colloqui di carattere teologico e dottrinale che dovranno iniziare prossimamente con il Vaticano. Il segno anche che la Fraternità non intende fermarsi proprio ora, anzi dopo la revoca della scomunica e le violente polemiche seguite al caso Williamson, i lefebvriani vogliono rientrare a pieno titolo nei ranghi della Chiesa cattolica. Nei giorni scorsi il Vaticano aveva fatto sapere di considerare le nuove ordinazioni della Fraternità "illegittime", cioè che i sacerdoti lefebvriani non potevano amministrare i sacramenti per la Chiesa cattolica.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -