Il Csm tutela il pm De Pasquale

Il Csm tutela il pm De Pasquale

Il Csm tutela il pm De Pasquale

MILANO - Il Csm tutela il pm di Milano, Fabio De Pasquale. Il plenum di Palazzo dei Marescialli ha approvato infatti la pratica presentata a maggioranza dalla Prima Commissione in merito alle parole pronunciate dal premier Silvio Berlusconi che aveva definito il pm del processo Mills "famigerato". Riferendosi al caso nel quale è coinvolto, il presidente del Consiglio parlò di "accordo tra i giudici di sinistra per sovvertire il risultato delle elezioni".

 

Secondo quanto contenuto nel documento del Csm, approvato con 19 voti favorevoli, 2 contrari e 2 astenuti, Il Cavaliere movendo dalle accuse di parzialità nei confronti del pm De Pasquale e riferendosi ad una normale dinamica processuale, "le fa assurgere a prova dell'esistenza di un preteso e non dimostrato accordo tra i giudici di sinistra per sovvertire il risultato delle elezioni".

 

"In altre parole il riferimento a condotte asseritamente illecite del dottor De Pasquale - conclude il Csm - è l'occasione per denigrare l'intera magistratura minando in tal modo, per la fonte da cui provengono e per la loro diffusibilità, la fiducia dei cittadini nei confronti dell'ordine giudiziario".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -