Il Governo ha scelto: niente Pacs, avanti i Dico

Il Governo ha scelto: niente Pacs, avanti i Dico

ROMA – Romano Prodi ci è riuscito: il presidente del consiglio ha guidato la sua coalizione verso un accordo sulle coppie di fatto, pur subendo il ‘no’ dell’Udeur con il suo ministro Clemente Mastella. Il premier può dunque partire per l’India, dove resterà fino al 16 febbraio, con un peso in meno.


Il consiglio ha approvato il disegno di legge approntato dai ministri Barbara Pollastrini (Pari opportunità) e Rosy Bindi (Famiglia). Non si chiameranno Pacs ma “Dico”, vale a dire “delle persone stabilmente conviventi”.


Il ministro Pollastrini ha riconosciuto che “Come tutte le leggi anche questa e' migliorabile. Il governo la consegna al Parlamento e c'e' la massima disponibilita' ad avere arricchimenti e contributi". Secondo Rosy Bindi, autorevole esponente della Margherita, il ddl non indebolisce la famiglia. “La legge non si applica solo a conviventi eterosessuali o omosessuali, ma anche a due persone che si assistono reciprocamente -ha spiegato -. Non si estendono diritti dei coniugi ai conviventi, ma si introducono diritti originali”.


L’approvazione è stata resa possibile grazie all’eliminazione dell’articolo 1, che prevedeva una dichiarazione congiunta delle coppie di fatto davanti all'anagrafe. Il disegno di legge prevede il diritto di successione per i conviventi dopo 9 anni. Per quanto riguarda invece il contratto di locazione, la convivenza dovrà essere di 3 anni mentre per quanto riguarda la reversibilità della pensione, il decreto prevede che la decisione sulla reversibilità sarà stabilita quando verrà effettuata la riforma del sistema previdenziale. La dichiarazione di convivenza andrà fatta all’anagrafe del proprio comune.


MASTELLA, NO A DDL MA RESTA SOSTEGNO A GOVERNO
"Nonostante abbia registrato timidi progressi nelle successive versioni del provvedimento rimane un impianto su cui e' netto il mio dissenso, per la ricerca evidente di forme e tutele, comunque imitative di quelle del matrimonio. Per questi motivi, che nulla hanno a che vedere con il mio sostegno e la mia fiducia al governo, ho deciso di non partecipare al Consiglio dei ministri convocato per approvare il provvedimento sulle unioni di fatto". Si chiude cosi' la nota con cui Clemente Mastella spiega le sue ragioni sulla questione delle unioni civili.


RUTELLI, NESSUN MATRIMONIO DI SERIE B

"Si tratta di una scelta alta di riconciliazione del Paese e nella societa', un riconoscimento giusto verso i piu' deboli che convivono, e nessun rischio di fare in Italia un matrimonio di serie b". Cosi' Francesco Rutelli, lasciando palazzo Chigi, ha commentato il Ddl sulle unioni civili approvato dal governo.


D'ALEMA, DDL IMPORTANTE PASSO AVANTI

''Il ddl rappresenta un passo avanti importante, che riconosce a tanti cittadini italiani che convivono in unioni di fatto diritti fondamentali prima negati''. Lo afferma il vice presidente del Consiglio e ministro degli Esteri Massimo D'Alema, che sottolinea: ''ora ne discutera' il Parlamento, che potra' arricchire e migliorare il testo, ma il governo di centrosinistra ha mantenuto l'impegno con coraggio ed equilibrio''.

AMATO, SENZA DDL SAREBBE STATO ARDUO FARE IL PD

"Se non avessimo fatto questo, avrei avuto dubbi per il parto del Partito democratico. Perche' tutto questo apre una strada che invece sarebbe stata ardua in condizioni diverse". Lo ha detto il ministro dell'Interno Giuliano Amato, nella conferenza stampa a palazzo Chigi per presentare il Ddl del governo sulle unioni civili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FERRERO, DDL POSITIVO PASSO IN AVANTI
"Penso che il ddl sia un positivo passo in avanti". Lo ha affermato il ministro della Solidarieta' sociale, Paolo Ferrero, lasciando palazzo Chigi al termine del Cdm che ha approvato il testo del governo sulle coppie di fatto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -