Il Pdl: ''bolire l'apologia di fascismo''. Schifani "esterrefatto"

Il Pdl: ''bolire l'apologia di fascismo''. Schifani "esterrefatto"

ROMA - Gli esponenti del Pdl Cristiano De Eccher, Fabrizio Di Stefano, Francesco Bevilacqua, Giorgio Bonacin, Achille Totaro, hanno presentato in Senato un disegno di legge costituzionale per abolire la norma che vieta "la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista". In un primo momento il ddl riportava anche la firma di Egidio Digilio di Fli, successivamente ritirata dopo una telefonata con il vice presidente Italo Bocchino.

 

Il ddl qualora diventasse legge dello Stato, non porrebbe più divieti alla "riorganizzazione sotto qualsiasi forma del disciolto partito fascista". Il presidente dell'assemblea di Palazzo Madama, Renato Schifani, pur nel rispetto delle loro prerogative costituzionali, auspicherebbe che i firmatari della proposta possano rivedere la loro iniziativa.

 

I firmatari hanno precisato che il ddl "si prefigge di intervenire su una norma transitoria che per sua stessa natura era quindi destinata, secondo la volontà dei padri costituenti, a valere per un tempo limitato".

 

L'intendimento, hanno chiarito De Eccher, Di Stefano, Totaro, Bevilacqua e Bornacin, "è semplicemente quello di intervenire su reati di opinione, tra l'altro non più attuali, in conformità a quanto già proposto da tanti parlamentari liberali e antifascisti in tempi nei quali le passioni ideologiche erano assai più vive di oggi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -