Il Pdl: ''Il voto su Papa non è stato segreto. E' da rifare''

Il Pdl: ''Il voto su Papa non è stato segreto. E' da rifare''

Il Pdl: ''Il voto su Papa non è stato segreto. E' da rifare''

ROMA - L'ufficio di presidenza della Camera si riunirà su richiesta del Pdl per valutare se i deputati del Pd e dell'Idv hanno reso riconoscibili i loro voti sull'arresto di Alfonso Papa nonostante il voto fosse segreto. Alcuni deputati del Pdl hanno contestato la costituzionalità e la violazione del rispetto del regolamento di Montecitorio. C'è infatti chi ha fotografato con il telefonino l'istante del loro voto, come il capogruppo leghista Marco Reguzzoni.

 

"Il sistema di segretezza del voto è a tutela dei singoli parlamentari, ma nulla osta che il singolo deputato renda palese il suo voto con uno stratagemma tecnico consentito dal sistema che comunque funziona", ha commentato il capogruppo del Pd, Dario Franceschini. "Le parole di Franceschini sono la testimonianza evidente che su Papa non c'è stato voto segreto, e che ci sarebbero gli estremi per invalidare quella votazione", ha affermato Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -