Il Senato boccia il piano di Obama sul lavoro

Il Senato boccia il piano di Obama sul lavoro

Il Senato boccia il piano di Obama sul lavoro

Bocciato al Senato il pacchetto da 447 miliardi di dollari voluto dal presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, per rilanciare l'occupazione. Erano necessari 40 voti per bloccare la discussione, meno di quanti sono i senatori repubblicani. Tuttavia sui contenuti del piano si erano opposti anche alcuni democratici. Obama non alza bandiera bianca: "Non possiamo prendere il no come una risposta", ha evidenziato il capo della Casa Bianca dopo il voto.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il piano di Obama prevede anche tagli delle tasse in busta paga, sgravi alle aziende e altre agevolazioni fiscali per un totale di 270 miliardi di dollari e 175 miliardi di dollari di investimenti nelle infrastrutture. Lo stop rischia di avere importanti ripercussioni sull'economia americana e quindi sulla crisi economica mondiale. "Se il Congresso non agisce, la crescita sarà più lenta e più persone saranno senza lavoro", ha tuonato Timothy Geithner, segretario al Tesoro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -