Il Senato russo dice sì all'indipendenza di Ossezia del sud e Abkhazia

Il Senato russo dice sì all'indipendenza di Ossezia del sud e Abkhazia

Il Senato russo dice sì all'indipendenza di Ossezia del sud e Abkhazia

Da Mosca arriva il sì del Senato all'indipendenza di Ossezia del sud e Abkhazia, le due regioni separatiste della Georgia. Alla richiesta, formalizzata la settimana scorsa dai presidenti, il Senato russo ha già dato voto positivo lunedì mattina. Il partito di maggioranza, guidato da Vladimir Putin, è favorevole all'indipendenza ed ha sottoposto al presidente Dmitri Medvedev un progetto di risoluzione, con la richiesta di riconoscere l'indipendenza alle due regioni.

 

Il presidente Medvedev non è però obbligato, per legge, ad assecondare le decisioni del Parlamento. Inoltre sia l'Unione Europea, che gli Stati Uniti si sono appellati più volte al Cremlino per l'integrità territoriale della Georgia. Alle riunioni del Parlamento di Mosca, hanno preso parte il presidente sudosseto, Eduard Kokoity, e quello abkhazo, Sergei Bagapsh, affermando le loro posizioni separatiste e le loro motivazioni.

 

Durante la visita alla mostra fotografica dal titolo "Ossezia del sud: cronaca di un genocidio", il presidente del Parlamento russo, Boris Grizlov ha paragonato l'intervento russo in Georgia a quello nazista in Urss nel 1941.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -