Il sindaco di Mosca Luzhkov silurato dal presidente Medvedev

Il sindaco di Mosca Luzhkov silurato dal presidente Medvedev

Il sindaco di Mosca Luzhkov silurato dal presidente Medvedev

MOSCA - Il presidente russo Dmitri Medvedev ha silurato il sindaco di Mosca Iuri Luzhkov, alla guida dell'amministrazione della capitale russa dal 1992, designando Vladimir Resin nuovo primo cittadino della capitale. Proprio lunedì Luzhkov, 74 anni, in contrasto con il Cremlino, aveva dichiarato di non avere alcuna intenzione di dimettersi dalla carica. La costituzione russa consente al presidente di destituire il sindaco della capitale e i governatori regionali se viene a mancare la fiducia del presidente.

 

Luzhkov aveva criticato il Crelino affermando che la Russia ha bisogno di un'amministrazione più forte e deciso. Il suo licenziamento arriva con un anno di anticipo sulla scadenza naturale del mandato, dopo 18 anni ininterrotti di governo che lo avevano trasformato in uno degli uomini politici russi più potenti. Contro il primo cittadino si erano accumulate accuse di corruzione, nepotismo, favoritismo nei confronti della moglie Elena Baturina, l'imprenditrice immobiliare diventata durante i quattro mandati del marito la donna più ricca di Russia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -