Il testosterone? Aiuta ad esser più gentili

Il testosterone? Aiuta ad esser più gentili

Il testosterone, l'ormone accusato di favorire l'aggressività negli individui oltre che aiutare a diventare più muscolosi, sarebbe all'origine di comportamenti di tutt'altro tipo, tra cui gentilezza, fair play e persino genialità. E' quanto emerge da una ricerca condotta da un gruppo di studiosi dell'Università di Zurigo (Svizzera), diretti da Christoph Eisenegger, e pubblicata sulla rivista "Nature". I ricercatori hanno sperimentato il testosterone su un campione di 120 donne.

 

A 60 di loro è stata somministrata una dose dell'ormone (pari a 0,5 mg), mentre alle altre è stato dato un placebo. Inoltre ad alcune "cavie" è stato comunicato di essere parte del primo o del secondo gruppo, ma non sempre questo corrispondeva a verità. Durante un gioco che prevedeva diverse attività di interazione sociale, gli scienziati hanno osservato che le ragazze che avevano effettivamente ricevuto il testosterone si comportavano in modo più gentile.

 

Coloro che avevano assunto semplici panacee si dimostravano essere più polemici e aggressivi. I ricercatori hanno osservato che la connotazione negativa che si ritiene legata ai maggiori livelli di testosterone sembra tale da causare un comportamento sociale negativo. In poche parole basta l'idea di avere in sé un testosterone "da maschi" per modificare in negativo il comportamento nei confronti dei propri simili.

 

Negli uomini, ricordano i ricercatori sul tabloid inglese "Daily Mail", il testosterone viene prodotto naturalmente e i livelli si riducono con l'aumentare dell'età, comportando un impatto anche forte su sessualità e livelli di energia maschile.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -