Il trionfo di Berlusconi e della Lega. Crolla la Sinistra Arcobaleno

Il trionfo di Berlusconi e della Lega. Crolla la Sinistra Arcobaleno

E’ Silvio Berlusconi il vincitore delle elezioni del dopo Prodi. La coalizione del centrodestra (Pdl, Lega Nord e Movimento per l’autonomia) ha vinto con ampio margine alla Camera con 340 deputati contro 239 (46,81% per il Pdl contro il 37,54% del Pd di Walter Veltroni) ed anche a Palazzo Madama, con 171 senatori a 130 (Pdl 47,32% e Pd con 38,01%). L’esito degli scrutini ha evidenziato l’exploit della Lega Nord ed il crollo della Sinistra Arcobaleno che non arriva al 4%.

SENATO – La coalizione di centrodestra ha vinto con un margine di nove punti sul Pd di Veltroni. Il Pdl ottiene il 47,32% (Il Popolo della libertà al 38,17%, la Lega all'8,06%, l'Mpa all'1,08%;) contro il 38,01% di Pdv-Idv (Pd al 33,7% e l'Idv al 4,32%). L’Udc ha ottenuto il 5,69%, la Sinistra-Arcobaleno il 3,21%, la Destra al 2,1% e il Partito socialista allo 0,87%. In virtù di questo risultato il segretario Enrico Bosselli si è dimesso. Il Pdl ha conquistato 12 Regioni (Abruzzo, Campania, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Calabria e Liguria) strappandone 5 all’alleanza di Veltroni a cui vanno la Basilicata, l'Emilia-Romagna, le Marche, il Molise, la Toscana e l'Umbria.

CAMERA - L'alleanza guidata da Silvio Berlusconi si attesta infatti al 46,81% dei voti (Pdl al 37,39%, Lega all'8,3% e Mpa all'1,13%), quella del Partito democratico al 37,54% (Pd al 33,17% e Idv al 4,37%). Seguono l'Udc con il 5,62%, la Sinistra-Arcobaleno con il 3,08%, la Destra con il 2,43% e i socialisti lo 0,98%. Il Pdl ha ottenuto 340 seggi, contro i 239 del Pd.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -