Il 'break caffè' fa bene al cervello

Il 'break caffè' fa bene al cervello

Il 'break caffè' fa bene al cervello

La "pausa caffè" aiuta a ricordare. E' quanto emerge da uno studio condotto dalla New York University e pubblicato sulla rivista Neuron. I ricercatori, coordinati da Lila Davachi, del Dipartimento di Psicologia della New York University e del Center for Neural Science, hanno monitorato le parti del cervello che svolgono un ruolo significativo nella memoria, ovvero l'ippocampo e le regioni corticali, studiando un gruppo di volontari.

 

Le "cavie" umane sono stati sottoposti ad una serie di test sulla memoria in cui dovevano associare due immagini raffiguranti un volto umano ed un oggetto o una scena, seguiti da periodi di riposo cosciente. I soggetti sono stati invitati a riposare e a pensare semplicemente a ciò che volevano, solo che non dovevano dormire. Gli studiosi hanno poi utilizzato la risonanza magnetica funzionale per misurare l'attività cerebrale durante il test e dopo la pausa.

 

Quindi è emerso che durante il periodo di riposo cosciente, le aree del cervello erano attive come quando erano sottoposte al test. Il discorso vale tanto piu' quanto piu' il lavoro che si sta svolgendo e' impegnativo. Insomma una pausa consentirebbe al cervello il giusto ''stacco'' per far riposare i circuiti cerebrali, aiutandoli a riordinare e a conservare le informazioni acquisite.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -