Immigrazione, Fini: ''Il Pdl non copi la Lega''

Immigrazione, Fini: ''Il Pdl non copi la Lega''

Immigrazione, Fini: ''Il Pdl non copi la Lega''

GENOVA - Affrontare il tema dell'immigrazione "con un'ottica riduttiva" ed un "approccio emotivo e fondato soltanto sulla questione della sicurezza dei cittadini italiani è miope e sbagliato". E' il monito lanciato dal presidente della Camera, Gianfranco Fini, intervenendo alla Festa del Pd di Genova. Per Fini, i diritti fondamentali dell'uomo sono "universali e non possono essere negati". "Il problema delle migrazioni non lo risolvi quando il migrante è sul tuo uscio di casa", ha aggiunto.

 

"Chi arriva in Italia è una persona -ha continuato il presidente della Camera. - La distinzione tra regolare e clandestino non può essere la cartina al tornasole per orientare una politica. Se chi arriva in Italia è una persona, alcune politiche fatte in Italia non dovevano essere inserite in un provvedimento normativo e sono lieto che il Parlamento abbia detto di no".

 

Fini ribadisce l'"estremo rigore nel rispetto delle regole fondamentali per l'ingresso e la permanenza sul territorio nazionale, ma censura nei confronti di qualsiasi politica che sia vagamente discriminatoria, xenofoba, razzista". E poi, sempre sul tema dell'immigrazione, un richiamo al suo partito: "il Pdl affini il suo approccio, non copi la Lega".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -