Inchiesta Grandi eventi, Bertolaso: ''Mai assegnato appalti''

Inchiesta Grandi eventi, Bertolaso: ''Mai assegnato appalti''

Inchiesta Grandi eventi, Bertolaso: ''Mai assegnato appalti''

ROMA - "Io non ho mai assegnato nessun appalto. Ogni volta che abbiamo fatto dei lavori abbiamo affidato alle istituzioni pubbliche e competenti questo genere di incombenza". Lo ha dichiarato il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, a "Mattino Cinque". Bertolaso ha precisato ancora una volta che Angelo Balducci non è stato il suo vice, "ma è stato molto piu' importante" perché il presidente del Consiglio Superiore dei lavori pubblici delle Infrastrutture.

 

L'imprenditore Diego Anemone, ha aggiunto Bertolaso, "ha vinto una gara che e' stata organizzata dall'ingegner Balducci. Io ho avuto rapporti con Anemone come ne ho con tanti altri imprenditori equando li incontro li incentivo a fare meglio, presto e bene". Inoltre, ha aggiunto, "quando incontravo Anemone gli dicevo le stesse cose: lui e' stato coinvolto in una delle sfide piu' importanti e cioe' realizzare alla Maddalena un centro congressi, alberghi, un polo nautico e velico tra i piu' importanti del Mediterraneo".

 

VENDUTO PER 10 MILA EURO? ASSURDO - "Pensare che io mi possa vendere per 10 mila euro fa sorridere qualsiasi italiano", ha affermato il capo della Protezione Civile.   "Le due persone con le quali io mi sarei intrattenuto per favori sessuali erano due fisioterapiste che mi dispiace siano state coinvolte in questa drammatica vicenda". "Quello che voglio- ha proseguito Bertolaso- e' continuare lavorare con i miei ragazzi".

 

MAI PARTECIPATO A FESTINI - "Francesca è una bravissima signora, e uno dei dolori piu' grandi che ho, e' di averla coinvolta in questa vicenda perche' non se lo meritava affatto - ha continuato - Non sono mai stato a nessuna festa di quelle menzionate da Anemone: e' ovvio che io sia una preda appetitosa per molti, ma mi dispiace per tutti quelli che mi vogliono fare del male, ma io non ho mai partecipato a nessun tipo di festino".

 

Bertolaso ha spiegato che "Monica e' una fisioterapista che mi sono ritrovato una sera al Centro Benessere: ero veramente stanco, stavo passando un momento difficile di tante decisioni e tante responsabilita'; si evince dalle intercettazioni che io avevo chiesto di potermi avvalere di Francesca, ma quel giorno lei non c'era e mi hanno fatto trovare questa Monica, una bella ragazza, che mi ha fatto un massaggio identico a quello che di solito mi faceva Francesca".

 

L'AFFETTO DELLA GENTE - "Sento moltissimo affetto e tantissima solidarieta' che mi spingono a tener duro e andare avanti, ma questo indipendentemente dalle decisioni che vorra' prendere il governo - ha affermato Bertolaso - È noto che quando e' avvenuta questa vicenda cosi' drammatica per me e la mia famiglia, ma anche per tutta la Protezione Civile, io ho immediatamente messo il mio mandato nelle mani del presidente del consiglio: sono un funzionario dello stato, contrariamente a quello che dice qualcuno. Io non me ne posso andare perche' se lascio qualcuno deve sostituirmi per gestire queste situazioni di emergenza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -