Inchiesta P3, Dell'Utri non risponde ai magistrati

Inchiesta P3, Dell'Utri non risponde ai magistrati

Inchiesta P3, Dell'Utri non risponde ai magistrati

ROMA - E' durato poco più di un'ora l'interrogatorio di Marcello Dell'Utri, il senatore del Pdl indagato insieme al coordinatore nazionale del Pdl Denis Verdini e a Flavio Carboni nell'inchiesta sulla cosiddetta P3 con l'accusa di aver violato la legge Anselmi rispetto alla costituzione di una presunta associazione che è al centro dell'inchiesta. Dell'Utri davanti ai magistrati della Procura di Roma si è avvalso della facoltà di non rispondere.

 

"A Palermo 15 anni fa ho parlato 17 ore e sono stato rinviato a giudizio sulla base della mie dichiarazioni. Ho imparato da allora", ha affermato Dell'Utri ai cronisti che lo aspettavano all'uscita. "E' una mia regola fissa, non avendo parlato con i procuratori non mi sembra il caso di farlo con la stampa. E' una regola fondamentale per chi è indagato, la consiglio a tutti".

 

Nel frattempo il plenum del Csm ha deciso il trasferimento d'ufficio a Napoli di Umberto Marconi. Anche il nome del presidente della Corte d'Appello di Salerno Umberto Marconi è finito nel mirino dei magistrati nell'ambito dell'inchiesta P3 per la presunta attività di dossieraggio ai danni del presidente della Campania Stefano Caldoro. Si astenuto al voto il vicepresidente Nicola Mancino.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -