Inchiesta P3, Mancino: ''Tutelata indipendenza toghe''

Inchiesta P3, Mancino: ''Tutelata indipendenza toghe''

Inchiesta P3, Mancino: ''Tutelata indipendenza toghe''

ROMA - Il Consiglio superiore della magistratura ha sempre tutelato l'autonomia e l'indipendenza delle toghe. Lo ha evidenziato il vicepresidente del Csm, Nicola Mancino, in apertura del plenum, che si è tenuta mercoledì mattina. "L'interferenza sulla libera attività del magistrato non è mai stata posta in discussione - ha detto - il lavoro della sezione disciplinare dimostra con quanta attenzione ci siamo posti il problema di garantire l'indipendenza e l'autonomia".

 

Mancino ha poi evidenziato che "sia nelle situazioni di emergenza, sia nell'esercizio delle funzioni giurisdizionali, il magistrato è parte di un ordine che tocca interessi generali e li risolve nell'interesse dell'ordinamento. L'esperienza di questi 4 anni - ha ricordato Mancino - dimostra la validità di un impianto istituzionale che rende il giudice obbligato ad assumere la legge come guida nell'esercizio della sua attività".

 

In un'intervista a Sky Tg24 Mancino aveva anche parlato espressamente dell'inchiesta sulla cosiddetta "P3": "Gli ultimi avvenimenti - ha detto - gettano un cono d'ombra, ma non credo che possano incidere sulla sostanza dell'attività che abbiamo svolto al Csm".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -