Incontro Bush - Prodi: una discussione seria ed approfondita

Incontro Bush - Prodi: una discussione seria ed approfondita

Roma - Il presidente degli Stati Uniti George W. Bush è entrato, alle 14, a Palazzo Chigi per i colloqui con il premier Romano Prodi. A fare gli onori di casa è il Professore che sta incontrando il leader Usa nel salottino Deti al primo piano dell'edificio insieme al ministro degli Esteri Massimo D'Alema e al numero due del Dipartimento di Stato americano John Negroponte. Bush, giunto con una limousine in piazza Colonna di fronte a Palazzo Chigi, ha calorosamente il Premier, trascinandolo a salutare la folla presente a piazza Colonna.

Il presidente degli Stati Uniti ha portato al presidente del Consiglio Prodi un atlante del National Geographic, E il premier ha ricambiato regalando a Bush un set di cravatte di Ferragamo. La first lady americana ha invece regalato alla moglie del presidente del Consiglio, Flavia Prodi, una scatolina portarosario di Tiffany, mentre Laura Bush ha ricevuto in dono una borsa della marca Tod's.


Kosovo, Libano, Afghanistan e anche Medio Oriente. Questi i principali temi di attualita' internazionale al centro del colloquio tra Romano Prodi e il presidente Usa George W. Bush. A riferirlo e' lo stesso Prodi alla conferenza stampa congiunta nel cortile interno della Presidenza del Consiglio.


''Una discussione seria e approfondita tra due persone intelligenti, in un clima di grande calore e cordialita' fra George e Romano'': fonti diplomatiche di Palazzo Chigi non vogliono abbondare con le parole di circostanza, ma non possono fare a meno di usare questi aggettivi per definire l'incontro tra il presidente degli Stati Uniti e il presidente del Consiglio. ''L'atmosfera era estremamente rilassata e cosi' il loro body language - raccontano le fonti - del resto Romano Prodi e George W. Bush si erano gia' visti a Heiligendamm, per cui non c'e' stato bisogno di rompere il ghiaccio. E poi la discussione non e' stata di circostanza, e' stata approfondita, c'e' stata molto sostanza''. E se il clima era disteso non era certo perche' ''non sono stati affrontati temi caldi'', come per esempio la richiesta di un maggiore impegno italiano in Afghanistan o il caso Abu Omar.


"Sono molto contento di questa visita – ha affermato il Premier - Il nostro colloquio e' stato particolarmente interessante e amichevole". Il Professore assicura che "non ci sono problemi seri" che dividono Italia e Stati Uniti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente del Consiglio Romano Prodi "e' un grande amico" ed "e' invitato in qualunque momento" a visitare Washington. Lo ha assicurato il presidente degli Stati Uniti George W. Bush nella conferenza stampa dopo l'incontro con il premier, riferendosi alla possibilita' di un viaggio di Prodi a Washington.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -