Intercettazioni, abolita l'autorizzazione delle Camere per i parlamentari

Intercettazioni, abolita l'autorizzazione delle Camere per i parlamentari

Intercettazioni, abolita l'autorizzazione delle Camere per i parlamentari

ROMA - La commissione Giustizia della Camera ha approvato all'unanimità un emendamento dell'Udc che cancella la norma inserita nel ddl intercettazioni al Senato con la quale si estendeva la necessità dell'autorizzazione della Camera di appartenenza anche nel caso in cui le intercettazioni dovessero essere eseguite nei confronti di soggetti diversi dai parlamentari se, da qualsiasi atto di indagine, fosse emerso che tali operazioni fossero finalizzate ad accedere alla sfera di comunicazione del parlamentare.

 

Inoltre la commissione Giustizia della Camera ha dato il via libera all'emendamento voluto dal governo sul disegno di legge sulle intercettazioni. La proposta in sostanza prevederebbe la possibilità di pubblicare le intercettazioni rilevanti ai fini delle indagini. Il voto positivo è arrivato dalla maggioranza, al fianco della quale si sono schierati Pd e Udc. Voto contrario solo da parte dell'Italia dei Valori. "Una riduzione dei danni rispetto al testo precedente", secondo Roberto Rao, deputato centrista

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -