Intercettazioni, Berlusconi: ''Penso che ce la faremo''

Intercettazioni, Berlusconi: ''Penso che ce la faremo''

Intercettazioni, Berlusconi: ''Penso che ce la faremo''

MILANO - Il premier Silvio Berlusconi ha ritirato lunedì sera al Duomo di Milano il premio Grande Milano. Nell'occasione ha espresso l'auspicio che si possa trovare un accordo di tutti coloro che devono intervenire per l'approvazione sulla legge sulle intercettazioni. "Ancora non c'e' l'accordo di tutti. Io - ha detto il presidente del Consiglio - penso che ce la faremo". "Il governo - ha aggiunto - è laborioso: lo siamo stati fino ad ora e lo saremo per i prossimi 3 anni".

 

"Il sentimento di sostegno - ha detto - è tale che ci inducono a proseguire su una strada anche se facile non è". Berlusconi ha poi fatto un elenco delle riforme e dei risultati del suo governo, dalle case per i terremotati in Abruzzo alla riforma della scuola. ". E tra gli obiettivi che si pone, il premier cita "garantire libertà, giustizia e riservatezza che ancora non sono completamente adempiute"."Noi - ha sostenuto - cerchiamo di farlo in mezzo a mille difficoltà".

 

Non è mancata nemmeno una frecciata all'opposizione. "Diffidate di quelli che non hanno ironia e autoironia. State alla larga da tipi del genere, cioè tutti quelli di sinistra", ha detto strappando un applauso al pubblico che ha assistito alla cerimonia sulle terrazze del Duomo. La serata è stata l'occasione per una raccolta di fondi per sostenere l'ente che si occupa della manutenzione della cattedrale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -