Intercettazioni, D'Alema: ''In Italia clima preoccupante''

Intercettazioni, D'Alema: ''In Italia clima preoccupante''

ROMA – In Italia c’è un “clima preoccupante”. A sostenerlo è il vicepremier e ministro degli Esteri, Massimo D’Alema, commentando le parole pronunciate nei giorni scorsi dal presidente del Consiglio Romano Prodi che aveva definito l’aria del nostro paese “irrespirabile”.


D’Alema, che ha parlato durante la registrazione della puntata di “Ballarò”, ha poi parlato anche del presunto scandalo sulle intercettazioni e sugli intrecci tra affari e politica. “I cittadini rischiano di non capire perche' fatti avvenuti diversi anni fa tornino fuori oggi: questo crea una grande confusione nella testa della gente e creano un gravissimo danno al Paese”. Per questo secondo il presidente dei Ds occorre “ricondurre tutto alla sua dimensione reale”.


D’Alema ha anche parlato del caso Unipol-Bnl. "Io non ho preso soldi ne' fatto affari – ha precisato -, ritenevo soltanto che se Bnl fosse stata acquisita dal movimento cooperativo sarebbe stato meglio. In tutto il mondo la politica si occupa dei fatti dell'economia, ma solo da noi si e' indeboliti da una valanga di sospetti il cui contenuto e' nullo, perche' non sono stati commessi reati ne' atti riprovevoli".

SE CADE IL GOVERNO SI VA AL VOTO - "Se va in crisi il governo ci sono solo le elezioni. Non si possono usare le riforme per scardinare l'equilibrio politico. Non ne vale la pena". Lo ha affermato il vicepremier e ministro degli Esteri, Massimo D'Alema, rispondendo, durante la registrazione di 'Ballaro'', all'appello del leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini che, nel ritenere prossimo alla fine il governo Prodi, ha invitato la maggioranza a tornare "allo spirito della bicamerale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' possibile ridiscutere la maggioranza per fare le riforme? Ha chiesto il conduttore della trasmissione. "No -ha replicato D'Alema- per fare le riforme bisogna parlare di riforme e a me sembra molto difficile che ci si possa riuscire. Oggi, se non c'e' uno straccio d'intesa sulle riforme, e' inutile avviare ogni discorso".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -