Intercettazioni, il popolo viola si raduna davanti a Palazzo Grazioli

Intercettazioni, il popolo viola si raduna davanti a Palazzo Grazioli

Intercettazioni, il popolo viola si raduna davanti a Palazzo Grazioli

ROMA - Dopo il via libera del Senato al ddl sulle intercettazioni, nella tarda serata di giovedì il popolo viola si è radunato per un sit in davanti a Palazzo Grazioli, la residenza di Silvio Berlusconi. Immediatamente è stata circondata da transenne e da un cordone di agenti delle forze dell'ordine. "La Costituzione non si tocca, la difenderemo con la lotta", hanno urlato i manifestanti. Tanti i cartelli come "La mafia ringrazia" e "Partigiani del terzo millennio".

 

Qualcuno ha cantato "Bella Ciao" battendo le mani, mentre suoni di clacson, dalle auto che attraversano via del Plebiscito hanno accompagnato la performance dei contestatori. Il ddl approvato al Senato ora tornerà alla Camera per una nuova lettura e un voto che potrebbe essere quello definitivo. Quindi passerà al vaglio del presidente della Repubblica ed essere promulgato. Dall'Italia dei Valori l'appello affinchè il capo dello Stato non firmi la legge.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -