Intercettazioni, la Camera approva il ddl. Bagarre in Aula

Intercettazioni, la Camera approva il ddl. Bagarre in Aula

Intercettazioni, la Camera approva il ddl. Bagarre in Aula

ROMA - La Camera con 318 sì, 224 no ed un solo astenuto ha approvato il ddl sulle intercettazioni. La votazione finale si è tenuta a scrutinio segreto. "Ora chiederemo una rapida lettura da parte del Senato - ha detto il Guardasigilli, Angelino Alfano -. Crediamo di aver prodotto un testo che dopo un anno di lavoro ha raggiunto un punto di equilibrio ragguardevole tra la tutela della privacy e delle indagini, l'articolo 15 e l'articolo 21 della Costituzione".

 

Il ministro della Giustizia i è detto soddisfatto per l'esito del voto. "Abbiamo preso 20 in più dei nostri - ha affermato -. Il voto segreto ci ha premiato, visto che nel computo dei voti a favore ci sono 20 voti in più rispetto a quelli della maggioranza. Significa che circa il 20% dell'opposizione condivide le nostre tesi". Protesta il Pd: per la deputata Olga D'Antona "il ddl toglie alla magistratura uno dei più efficaci strumenti di indagine".

 

Bagarre in Aula dopo la lettura del voto. L'Italia dei Valori ha mostrano cartelli come "Libertà di informazione cancellata", "Vergogna", "Oggi è morta la libertà di informazione uccisa dall'arroganza del potere", "Pdl: protegge i delinquenti e ladri". Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha dichiarato sospesa la seduta. Mentre dai banchi del centrodestra si è levato il coro di "buffoni, buffoni".

 

Dal mondo dell'informazione un nuovo appello: "la Fieg e la Fnsi si uniscono ancora per rinnovare al Parlamento, ora in particolare al Senato, e a tutte le forze politiche l'appello a scongiurare l'introduzione nel nostro ordinamento di limitazioni ingiustificate al diritto di cronaca e di sanzioni sproporzionate a carico di giornalisti ed editori. Le previsioni del ddl approvato con ricorso al voto di fiducia violano il fondamentale diritto della libertà d'informazione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -