Intercettazioni, strappo in commissione Giustizia: si dimette la Bongiorno

Intercettazioni, strappo in commissione Giustizia: si dimette la Bongiorno

Intercettazioni, strappo in commissione Giustizia: si dimette la Bongiorno

ROMA - Strappo in commissione Giustizia alla Camera. Il comitato dei nove ha dato parere favorevole a maggioranza all'emendamento del Pdl Costa-Contento che vieta la pubblicazione delle intercettazioni fino all'udienza filtro. Il presidente della commissione Giustizia della Camera, Giulia Bongiorno, ha lasciato l'incarico di relatrice. L'accelerazione influisce sull'atteggiamento del Terzo polo che stava cercando di portare avanti un dialogo con la maggioranza.

Dopo le dimissioni della Bongiorno, è stato eletto nuovo relatore del ddl intercettazioni, con i soli voti della maggioranza. Per il Pd si tratta di uno strappo grave e della dimostrazione che il centrodestra non ha intenzione alcuna di dialogare sul testo. In Commissione il comitato dei nove ha trovato un accordo che "salva" i blog dall'obbligo di rettifica con il conseguente rischio di dover pagare multe salate.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -