Iran, Ahmadinejad sbeffeggia i manifestanti: "Nauseante mascherata"

Iran, Ahmadinejad sbeffeggia i manifestanti: "Nauseante mascherata"

Iran, Ahmadinejad sbeffeggia i manifestanti: "Nauseante mascherata"

Continuano gli scontri in Iran dopo le manifestazioni dei giorni scorsi che il regime guidato dal presidente Mahmoud Ahmadinejad ha definito una "nauseante mascherata promossa da americani e sionisti". Il leader, la cui elezioni viene fortemente contestata, ha poi rincarato la dose dichiarando: "È uno spettacolo che fa vomitare, ma quelli che l'hanno pianificato e quelli che vi hanno partecipato si sbagliano". Il bilancio degli scontri parla di quindici vittime accertate.

 

Sdegno dell'Onu. "Scioccata" per le violenze e le vittime di questi giorni in Iran e per l'ondata di arresti contro manifestanti e oppositori. In un comunicato diffuso oggi a Ginevra, l'Alto commissario dell'Onu per i diritti umani, Navi Pillay, ha espresso tutto il suo sconcerto per quanto sta accadendo a Teheran, esortando le autorita' a moderare le proprie reazioni contro l'opposizione.

 

Manifestazioni a favore del governo in tutto il paese. Manifestazioni a favore del governo, in risposta a quelle dei riformisti svoltesi nei giorni scorsi, sono state organizzate per oggi in tutto l'Iran. Nella capitale Teheran i sostenitori del presidente ultraconservatore Mahmoud Ahmadinejad scenderanno in piazza alle 15 ora locale (le 12.30 in Italia) con l'obiettivo di condannare il movimento riformista per aver offeso la memoria dell'imam Hussein, celebrato domenica in occasione della Ashura, quando la protesta antigovernativa e' esplosa in tutto il paese.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -