Iran, marinai rapiti: no di Sarkozy ad attacchi militari contro Teheran

Iran, marinai rapiti: no di Sarkozy ad attacchi militari contro Teheran

PARIGI – No ad attacchi nei confronti dell’Iran. A dirlo è il candidato di centrodestra alla presidenza della Francia, Nicolas Sarkozy, che tuttavia esprime la propria "totale solidarietà con la Gran Bretagna". Il candidato all’Eliseo però non sarebbe “solidale con nessun tipo di intervento brutale e improvvisato". "Non credo che un attacco all'Iran aggiusterebbe una situazione già complessa e pericolosa", sostiene il politico francese.


“Le sanzioni cominciano a fare effetto – ha detto Sarkozy -. Ci sono delle persone che riflettono in Iran e che sono ben consapevoli della situazione in cui si trova il Paese per la colpa di dirigenti di cui il meno che si possa dire, è che hanno un atteggiamento curioso verso le regole internazionali e il rispetto dei diritti umani e delle donne",

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo una nuova condanna all'Iran arriva da Londra, dopo che la tv di Stato ha affermato che i 15 marine e marinai britannici arrestati, avevano "confessato" di essere entrati illegalmente nelle acque iraniane.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -