Iran nel caos, sette morti. Appello alla calma di Moussavi

Iran nel caos, sette morti. Appello alla calma di Moussavi

Iran nel caos, sette morti. Appello alla calma di Moussavi

Ancora sangue e morti in Iran, dove la situazione dopo le elezioni presidenziali è incandescente. Secondo quanto reso noto dalla radio statale, sette persone sono rimaste uccise ieri sera negli scontri seguiti a un "tentativo di assaltare una postazione militare" a Teheran. Nessun altro dettaglio e' stato riferito dall'emittente, all'indomani dell'imponente manifestazione di piazza dei sostenitori del candidato sconfitto alle presidenziali Mirhossein Moussavi.

 

Nuova manifestazione. I sostenitori di Mirhossein Moussavi vogliono tornare oggi in piazza per continuare a contestare l'esito del voto di venerdi' scorso, vinto a loro dire grazie a brogli e irregolarita' dal presidente Mahmoud Ahmadinejad. Lo hanno reso noti fonti dell'opposizione, secondo cui la manifestazione - dopo quella di ieri alla quale hanno partecipato centinaia di migliaia di persone - si terra' a piazza Vali-Asr.

 

Appello alla calma di Moussavi. Il candidato sconfito alle elezioni presidenziali, Mirhossein Moussavi, ha rivolto un appello "a mantenere la calma" ai suoi sostenitori, che stanno preparando per oggi nel centro di Teheran una nuova manifestazione di protesta contro l'esito del voto di venerdi' scorso. L'appello dell'ex premier riformista e' arrivato dopo che la radio statale iraniana ha dato notizia della morte di sette persone negli scontri avvenuti ieri nella capitale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -