Iraq, esplosione alla moschea sciita di Samarra

Iraq, esplosione alla moschea sciita di Samarra

BAGHDAD – Torna nel mirino dei guerriglieri la moschea d’oro di Samarra, uno dei simboli religiosi più venerati in Iraq. Una nuova esplosione ha colpito oggi il santuario sciita, generando probabilmente una nuova ondata di violenza e di reazioni a catena.


Nell’attacco, avvenuto questa mattina verso le ore 9 locali, sono stati distrutti i due minareti della moschea, già colpita con una bomba che aveva danneggiato la cupola il 22 febbraio del 2006.


Si tratta di un attacco dal fortissimo valore simbolico poiché si tratta del luogo più venerato dagli sciiti, poiché è nella sacra mosceha di Samarra che sono custodite le tombe di due dei 12 imam più venerati, Ali al-Hadi e al-Hasan al-Askari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scorso anno dopo la distruzione di parte della cupola, gli sciiti si vendicarono con durissime rappresaglie nei confronti dei rivali sunniti. L’auspicio è che in questo caso si possa evitare l’ennesima carneficina.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -