Iraq, giustiziato "Alì il chimico"

Iraq, giustiziato "Alì il chimico"

BAGHDAD - Giustiziato "Alì il chimico", il braccio destro dell'ex presidente iracheno Saddam Hussein. Condannato a morte quattro volte per crimini contro l'umanità, è stato impiccato lunedì. Ali Kamil Hassan al-Majid, cugino e genero di Saddam Hussein, era considerato uno dei più feroci esponenti del deposto regime. Era soprannominato "Alì il Chimico" per l'attacco con gas nervini contro la cittadina di Halabja, in cui nel 1988, in piena guerra contro l'Iran, furono uccisi 5.000 civili.

 

Nel giugno del 2007 era stato condannato a morte per genocidio del popolo curdo, nel 2008 per la repressione degli sciiti durante la guerra del Golfo del 1991, nel 2009 per le uccisioni di sciiti del 1999. Nel settembre del 2007 la Corte suprema irachena aveva confermato la condanna a morte di Ali per la campagna anti-curda detta di Anfal, che portò allo sterminio di 180 mila curdi secondo l'accusa, ma la pena fu sospesa per il mese di Ramadam.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -