Israele, insediamenti a Gerusalemme. Scuse di Netanyahu agli Usa

Israele, insediamenti a Gerusalemme. Scuse di Netanyahu agli Usa

Israele, insediamenti a Gerusalemme. Scuse di Netanyahu agli Usa

Caos dopo l'annuncio degli insediamenti israeliani a Gerusalemme Est. Il premier Benyamin Netanyahu fa marcia indietro, inviando al vicepresidente degli Stati Uniti, Joe Biden, un messaggio di scuse, proprio per il "momento inopportuno" dell'annuncio, mentre Biden era in visita ufficiale in Israele. Pace fatta. Per ringraziare, il vicepresidente afferma che "gli Usa non hanno un amico più grande di Israele". E Netanyahu ribatte che  "la crisi è alle spalle".

 

Il primo ministro israeliano ha comunicato di non  potere seguire il lavoro delle commissioni, e di aver espresso la propria insoddisfazione al ministro degli interni Ely Ishai. Nella nota si legge che : "Alla luce della divergenza di pareri prolungata nel tempo fra Israele e Stati Uniti circa l'edilizia a Gerusalemme, il primo ministro ha affermato che non bisognava portare avanti l'iter del progetto (del rione ebraico di Ramat Shlomo, ndr) proprio questa settimana e ha dato istruzione al ministro degli Interni di adottare procedure che impediscano il ripetersi di casi analoghi in futuro"

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -