Italiana rapina in Algeria: ''Sono nelle mani di Al-Qaeda''

Italiana rapina in Algeria: ''Sono nelle mani di Al-Qaeda''

ALGERI - "Sono nelle mani di al-Qaeda nel Maghreb islamico, ma sto bene". E' quanto ha riferito in un audio messaggio recapitato alla tv di Dubai Maria Sandra Mariani, l'italiana rapita in Algeria il 2 febbraio scorso. La donna ha riferito di esser prigioniera "del battaglione Tareq Ben Zayad, che è guidato da Abdul hamid Abu Zayd".

 

La registrazione è cominciata con la voce di un uomo che parla in arabo ha affermato: "Noi, al Qaeda nel Maghreb islamico, dichiariamo di avere nelle nostre mani questa donna da mercoledì 2 febbraio e chiediamo che lei possa rivolgersi al suo capo di stato".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Massimo riserbo da parte della Farnesina, che continua ad operare attraverso tutti i canali istituzionali sul caso della donna. 2Se dicono che mia figlia Maria Sandra e' viva, io ci credo - ha detto all'Ansa Fiammetta Mariani, madre della turista italiana - Ora bisogna provare a stare più tranquilli e sperare che possa tornare a casa".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -