Italiani rapiti in Nigeria: ''Il Governo non fa nulla per noi''

Italiani rapiti in Nigeria: ''Il Governo non fa nulla per noi''

ROMA – “Il governo italiano ci ha abbandonati”. E’ il grido d’allarme e dolore lanciato da Francesco Arena, Cosma Russo e Imad Saliba, i tre tecnici dell'Agip da due mesi nelle mani dei guerriglieri del Mend, il Movimento per l'emancipazione del Delta del Niger.


“Siamo delusi. Delusi dal governo italiano – affermano i tre connazionali al quotidiano “Il Manifesto” -, che non sta facendo nulla per tirarci fuori da qui. Delusi dalla nostra compagnia, che ci ha lasciati a marcire in questa giungla. Delusi da questa situazione, in cui ci troviamo incartati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia i tre italiani rapiti fanno sapere di essere in buone condizioni fisiche. "Ma in Italia che si dice?" e implora: "devono fare pressione sul governo nigeriano per accogliere le loro richieste, altrimenti siamo in trappola".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -