Kenya, scontri tra manifestanti e polizia a Nairobi: due morti

Kenya, scontri tra manifestanti e polizia a Nairobi: due morti

Resta altissima la tensione in Kenya. L’opposizione ha convocato per oggi (giovedì) oggi un secondo giorno di manifestazioni di protesta contro i contestati risultati delle elezioni presidenziali. Secondo quanto riferito da un operatore umanitario, due manifestanti sono stati uccisi a Nairobi negli scontri con la polizia keniota impegnata ad impedire ai manifestanti di lasciare gli slum della periferia per dirigersi verso il parco Uhuru (libertà) al centro della capitale.


Intanto secondo quanto riferito dal vice ministro ugandese per le Emergenze e i Profughi Musa Ecweru all'agenzia stampa tedesca Dpa, altri 2mila profughi sono fuggiti dal Kenya in Uganda. I nuovi rifugiati si aggiungono ai 6mila kenioti che hanno già attraversato la frontiera nei primi giorni delle violenze scoppiate dopo le contestate elezioni del 27 dicembre.


Violenze che hanno assunto un carattere di scontri fra le etnie del presidente Mwai Kibaki e del leader dell'opposizione Raile Odinga. La tensione in Kenia è ripresa mercoledì con le nuove manifestazioni dell'opposizione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -