L'arcivescovo di Friburgo: ''Abbiamo nascosto per anni i casi di pedofilia''

L'arcivescovo di Friburgo: ''Abbiamo nascosto per anni i casi di pedofilia''

Il presidente della Conferenza episcopale tedesca, l'arcivescovo di Friburgo Robert Zollitsch, ha ammesso per la prima volta che la Chiesa cattolica tedesca ha tenuto nascosto "per anni" i casi di abusi sessuali commessi da religiosi nei confronti di minori. In un'intervista al settimanale Focus, il capo dei vescovi tedeschi ha affermato che appare sempre più evidente come "la maggior parte degli abusi si sono verificati al di fuori dell'ambito ecclesiastico".

 

"Mi vergogno e mi spaventa enormemente il fatto che gli abusi si siano verificati in modo così elevato nelle nostre istituzioni", ha dichiarato Zollitsch, secondo il quale "ognuno di questi casi oscura il volto di tutta la Chiesa". Zollitsch ha evidenziato che i suoi dubbi nel perseguire la via giudiziaria per i casi di abuso nascono dal fatto che "con false accuse si possono uccidere moralmente delle persone. Nel clima arroventato del momento si riflette forse troppo poco su questo aspetto".

 

Il presidente della Conferenza episcopale tedesca ha poi detto che "non esiste un legame diretto" tra celibato dei preti ed abusi sessuali, poiché nella formazione dei sacerdoti viene affrontato in modo molto vasto il problema della maturità emotiva di chi è chiamato a svolgere una missione pastorale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -