L'attacco della Cei: ''Il federalismo fiscale è destinato a fallire''

L'attacco della Cei: ''Il federalismo fiscale è destinato a fallire''

L'attacco della Cei: ''Il federalismo fiscale è destinato a fallire''

ROMA - "Il federalismo fiscale è destinato a fallire". La bocciatura arriva dalla Cei e dal laicato cattolico attraverso il documento preparatorio della prossime "Settimane sociali" che si terranno a Reggio Calabria dal 14 al 17 ottobre. Per i vescovi il sistema fiscale "è l'architrave" del processo federalista ma così come è stato concepito "rischia di moltiplicare il centralismo senza aprire la porta alla sussidiarietà e ai poteri decentrati sul territorio".

 

Una trasformazione che riguarda un Paese "che si trova oggi ad affrontare le prove della globalizzazione da media potenza declinante". Il documento è stato presentato nella sede della Radio Vaticana dal presidente del comitato organizzatore delle Settimane sociali, monsignor Arrigo Miglio, capo della commissione problemi sociali della Cei, dal vicepresidente del Comitato, il professor Luca Diotallevi e dal portavoce della conferenza episcopale, mons. Domenico Pompili.

Più in generale i vescovi italiani si dicono disponibile a contribuire al "delicato e importante" tema delle "riforme istituzionali", suggerendo di "spostare la pressione fiscale dal lavoro e dagli investimenti alle rendite» per «ridistribuirla orizzontalmente".

 

Non manca nel documento Cei un riferimento al tema dell'immigrazione. "Il riconoscimento della cittadinanza da parte dello Stato italiano è solo una condizione, certo necessaria ma non sufficiente, per una piena interazione/integrazione delle seconde generazioni nella società italiana - scrivono i vescovi -. Riconoscere e far rispettare i diritti dei figli dell'immigrazione è infatti una responsabilità collettiva che investe tutte le istituzioni e tutti gli individui".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Max67
    Max67

    Cosa caxxo ne sanno sti magnaroni di fiscalita'!? Perche' non cominciamo a far pagare loro l'ICI sulle centinaia di migliaia di beni immobili che possiedono sul territorio italiano! VERGOGNA!!! Ci vengono a dire che Gesu' predicava la poverta'e loro vivono nel'opulenza e nel lusso! Lo stato deve essere laico, non governato da sto branco di magnaroni

  • Avatar anonimo di Pablito
    Pablito

    Italia....stato sovrano....e LAICO! Perché allora non cerchiamo disponibilità collaborative, pareri e consigli su come impostare la politica fiscale italiana allo stato Svizzero o alla Camorra?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -